Currently browsing tag

referendum

cover-3-4_2016

Numero 3/4 2016

“L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.”
Costituzione della Repubblica Italiana, Art. 1

Editoriale – Numero 3/4 2016

di Cristina Renzi * Ci inseriamo, con questo numero della rivista, nel diffuso e complesso panorama delle riflessioni e discussioni in merito alla proposta di riforma della Carta Costituzionale che in qualità di cittadini italiani saremo chiamati a votare alle urne al referendum del prossimo 4 dicembre. Numerosi sono in …

Una fucina per le istituzioni. Gli universitari cattolici e la questione costituzionale nei settant’anni della Repubblica – Numero 3/4 2016

di Andrea Michieli* Provare a ricapitolare il rapporto tra Fuci e Costituzione è un’impresa impegnativa per l’altezza delle personalità coinvolte e per la pluralità di pensiero e posizioni che si sono succedute nel tempo. Esula dalle competenze di chi scrive una ricostruzione storica puntuale da cui, d’altro canto, non si …

L’Elezione del Presidente della Repubblica – Numero 3/4 2016

di Luigi Santoro * Una delle modifiche proposte dalla riforma costituzionale che ci chiamerà alle urne il prossimo dicembre riguarda la modalità di elezione del Presidente della Repubblica. Restano invariate invece le disposizioni costituzionali che concernono le sue attribuzioni, rimanendo dunque identici poteri e funzioni. Attualmente, a norma dell’art. 83 …

Riforma costituzionale e referendum – Numero 3/4 2016

di Vincenzo Satta * Il profilo dell’intervento riformatore, tra forma… Molto si è già scritto1, altrettanto si sta dicendo nei dibattiti televisivi2, come anche nei convegni – sia quelli di carattere divulgativo e informativo, che quelli destinati alla comunità scientifica dei giuristi – sulla legge di revisione costituzionale, approvata in …

Referendum e democrazia oggi – Numero 3/4 2016

di Matilde Boldrini * La necessità di introdurre nel panorama politico-legislativo lo strumento referendario sorgeva nel primo dopoguerra per scardinare quel clima di tensioni e ingiustizie che il fascismo, come ogni dittatura, aveva imposto, ostacolo a qualsiasi tipo di libera manifestazione di volontà; la monarchia d’altra parte era stata costretta …

Marzo 2007

EDITORIALE di Matteo Vestrucci pag. 4 LABORATORIO Bologna: un processo più noto all’estero che in Italia di Antonella Cammisa pag. 4 Internazionalizzazione e formazione intervista a Gianluca Bocchi pag. 8 La ricetta Sant’Anna per affermarsi nella geografia dell’eccellenza di Riccardo Varaldo e Nicola Bellin pag. 11 GRANDANGOLO Le ragioni di un referendum, le motivazioni di un impegno …