Utopia e realtà della cultura della pace. La testimonianza di Giorgio La Pira

Share

di Rita Pilotti *

pag_14I centodieci anni dalla nascita costituiscono l’occasione per riflettere una volta di più sulla testimonianza e sul contributo di pensiero che Giorgio La Pira (Pozzallo, 1904 – Firenze, 1977) consegna ai nostri giorni, in particolare sui temi dell’impegno politico e della costruzione della pace. Giurista, egli seppe portare l’offerta di una solida formazione intellettuale e di un’intensa spiritualità nell’attività politica, che svolse prima per il Comune di Firenze e poi per la nascente Repubblica Italiana. La Chiesa Cattolica, che lo ricorda come Servo di Dio, si giova nella figura di Giorgio La Pira di un esempio straordinario di coerenza interiore e di servizio al mondo.

* Presidente Nazionale FUCI

Per leggere l’intero numero di «Ricerca», abbonati qui.

Share